Rinnovabili, alcuni numeri alla buona…

Solare
L’impianto più grande al mondo e’ a Sarnia, Ontario, Canada 97 MW. Il secondo al mondo sara’ a Montalto di Castro dove sono previsti 84,2 MW, attualmente genera circa 40 GWh l’anno con una potenza istallata di 24 MW

“Dieci ettari di pannelli, una potenza di 6 MW, 30 milioni di euro di investimento, 7 milioni di chilowattora prodotti all’anno”
(http://www.enel.it/it-IT/media_investor/comunicati/release.aspx?iddoc=1505874 )

7000 MWh/anno à che lavora per 1170 ore l’anno. 70 GWh/anno/km^2; che da un consto di istallazione di  5 Meuro/MW

Eolico
L’impianto piu’ grande al mondo Svezia, Thanet, nel Kent 35 chilometri quadrati, 780 milioni di euro, 300 MW – 300*2500= 750 GWh/anno = 21 GWh/anno/km^2; che da un consto di istallazione di  2.6 Meuro/MW
(http://www.lifegate.it/it/eco/profit/lifegate_energy/energia_rinnovabile/eolico/gb_al_via_parco_eolico_offshore_da_record.html)

Idroelettrico
L’impianto piu grande del mondo, Tre Gole, Cina: Lunga 2,3 km ed alta 185 metri, bacino di 1.084 km quadrati, 21 miliardi di euro, produce 80 TWh/anno (circa 4000 ore anno) ~ 20GW; 75 TWh/anno/km^2 (anche se non ha molto senso); che da un consto di istallazione di  1 Meuro/MW
(http://www.corriere.it/Primo_Piano/Esteri/2006/05_Maggio/20/diga.shtml)

Informazioni su Giovanni Mazzitelli

Senior Researcher - field of interest high energy physics and particle accelerators; science communication and education; sail and alpinism lover
Questa voce è stata pubblicata in Editoriali. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Rinnovabili, alcuni numeri alla buona…

  1. infn ha detto:

    Il solare però è in crescita molto veloce, sia per quanto riguarda l’efficienza dei pannelli, sia per quello che è l’economicità, e anche per dimensioni degli impianti. La Cina costruisce un impianto da 2 GW entro il 2019…

    • Sicuramente. Tutte le tecnologie stanno progredendo e migliorando, ognuna ha pregi e difetti e applicazioni ottimali. Basta non voler risolvere con 2GWp (che attualmente hanno una produttività del 4-5% alle nostre latitudini) il problema energetico mondiale, l’educazione delle persone al risparmio, i trasporti e l’industria.
      Risolvere il problema per il 2050, come vuole ad esempio greenpace, richiede con le tecnologie attuali di risolvere un immenso problema per il domani.

  2. Pingback: Fukushima – “Tutto il mondo e’ paese…” | Giovanni Mazzitelli's Home Page

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...