Relazione consuntiva e programmatica dell’Associazione #FrascatiScienza

12019988_1051646981542490_2377117144236871030_n-640x350Cari soci,
è sempre molto difficile in una relazione sintetica, raccontare il lavoro di un intero anno di un’associazione come la nostra che collabora con i maggiori enti di ricerca, università e istituzioni del territorio.
Lo scorso anno, con il rinnovo del Consiglio Direttivo, ci siamo posti degli obiettivi chiari e puntuali. È quindi fondamentale iniziare a valutare quello che siamo riusciti a realizzare fin qui.
Il 2015 è stato un anno del tutto positivo che ci ha permesso di crescere ed evolvere in una realtà sempre più viva e presente sul territorio. La ‘Notte Europea dei Ricercatori (ERN)’, il nostro principale progetto, ha compiuto dieci anni, e siamo orgogliosi di poter testimoniare il successo raggiunto dalla manifestazione, sia attraverso i numeri – 300 eventi, 60.000 visitatori, oltre 10 città coinvolte da nord a sud – che dai riscontri positivi del pubblico.
Grazie alla collaborazione del Comune e al sostegno dell’assessorato alla cultura della Regione Lazio, nostri partner istituzionali, si è potuto riqualificare – ad uso della città di Frascati – l’area del Mercato Coperto, da noi soprannominata SAPERMercato. È proprio in questo ‘mercato delle idee‘ che abbiamo voluto portare i nostri ricercatori evidenziando, ancora una volta, il nostro desiderio di andare verso una cultura scientifica a portata di tutti.
Lo stesso assessore regionale Lidia Ravera, nel suo intervento durante la Notte 2015, ha spesso appellato il SAPERMercato “casa della scienza”, dando così vita ad un nuovo progetto per consolidare l’impegno con l’Area di ricerca Tuscolana, già da tempo considerata di elevato livello scientifico nel palcoscenico nazionale e internazionale, come epicentro della divulgazione scientifica.
Ma i nostri più sentiti ringraziamenti vanno ai partner scientifici, che rappresentano la migliore garanzia di qualità delle proposte, ai circa 2000 ricercatori, ai giovani scienziati, allo staff e a tutti coloro che, con pazienza ed entusiasmo, hanno contribuito a diffondere la nostra mission: avvicinare i ricercatori e cittadini!
In questo anno così ricco di proposte Frascati Scienza è stata madrina di ‘BooKineri’, un evento dedicato alla diffusione della cultura scientifica attraverso la “buona lettura”, che ha visto protagonisti di questa prima edizione giornalisti, scienziati e scrittori. Un format che siamo motivati a mantenere come esempio di edutainment che unisce divulgazione scientifica e intrattenimento.
Non meno importante è l’impiego di risorse dedicate alla campagna di comunicazione per realizzare nuovi concept, principalmente nell’area area web e social. Abbiamo, infatti, investito su una piattaforma IT di supporto per garantire ai nostri soci, e non solo, un servizio più adeguato. Abbiamo elaborato una nuova grafica del sito web, dal visual più accattivante e di maggiore fruibilità per l’utente, che rispecchi sempre di più un “magazine” che parla di scienza e di ricercatori in un modo del tutto nuovo.
Già dallo scorso anno infatti, stiamo promuovendo post, articoli e video-interviste di ricercatori, con l’obiettivo di raccontare il loro percorso professionale e umano, mettendo in luce il “ricercatore-persona”.
Vanno inoltre ricordati i numerosi protocolli d’intesa tesi al consolidamento di Frascati Scienza sul territorio. Per tale ragione desideriamo citare l’accordo con l’INFN finalizzato alla collaborazione negli eventi di diffusione della cultura scientifica; il protocollo d’intesa con la RES-CASTELLI (Rete di Scuole dei Castelli Romani) per sviluppare insieme iniziative che possano coinvolgere gli studenti anche in progetti di alternanza scuola lavoro; l’accordo di partnership con ATA (Associazione Tuscolana di Astronomia), che è stata una delle associazioni fondatrici di Frascati Scienza, il cui valore e coinvolgimento di appassionati è indubbio. Abbiamo infine stretto accordi di partnership con i vari attori della comunicazione al fine di consolidare e ampliare la nostra mission.
Tra le varie iniziative nel nostro territorio, un particolare rilievo va dato a Synergy, la prima edizione del workshop inter-ente fra INAF-OAR e INFN-LNF, con l’obiettivo di promuovere la multidisciplinarità ed interdisciplinarità dell’area di ricerca tuscolana.

Dall’esperienza di WIRE15 (Workshop Impresa, Ricerca ed Economia) – il workshop nel quale ricercatori, imprenditori del territorio, possibili finanziatori e creativi potevano presentare proposte ad un comitato scientifico che ne valutava la validità in base a criteri prestabiliti – è nata l’idea di Lazio Pulse, un progetto presentato alla Regione Lazio, che vede per la prima volta impegnati congiuntamente gli enti di ricerca, le università, le piccole e medie imprese, i principali Comuni del territorio, il parco dei Castelli Romani e la Comunità Montana.
Di questa iniziativa, Frascati Scienza sta svolgendo il ruolo di coordinatore fra gli stakeholder della comunità scientifica e le istituzioni, in collaborazione con una delle più grandi imprese di ICT italiane.
Tutto questo a dimostrazione, ancora una volta, del grande interesse riposto nello sviluppo della nostra area. Un progetto che, oltre al suo valore scientifico, sta gettando le basi d’importanti legami e prospettive.

Il Bilancio 2015 (riepilogo)

Entrate 2015:

  • BCC Frascati e delle Generali per la realizzazione di WIRE15 (1.8 keuro);
  • Regione Lazio Ass. alla Cultura (60 keuro);
  • Commissione Europea partner nel progetto europeo ERN-European Researchers Night (180 keuro), di cui, a seguito delle positive rendicontazioni, 70keuro ancora da ricevere.

Spese del 2015

  • 71 keuro di personale;
  • 143 keuro per consumi e servizi di organizzazione degli eventi.

L’avanzo di bilancio di circa 65 keuro verrà reinvestito in ulteriori progetti delle associazioni che collaborano con noi e per il mantenimento e funzionamento dell’associazione, garantendo di poter perseguire i prossimi impegni in programma.

I prossimi passi

Nella relazione 2015 abbiamo fissato gli obiettivi per i prossimi tre anni che possiamo riassumere come di seguito:

  • Contribuire alla realizzazione di un’area di ricerca e innovazione tuscolana.
  • Rafforzare il ruolo della nostra area nella diffusione della cultura scientifica.
  • Rafforzare la comunicazione e collaborazione fra gli stakeholder dell’area nel loro rapporto con la società.
  • Ampliare la collaborazione e la partecipazione dei soci.

Il prossimo 5 aprile è in programma una riunione con gli Enti con l’obiettivo di realizzare una squadra operativa per il raggiungimento di questi obiettivi.
Abbiamo fissato per metà giugno 2016, presso le Scuderie Aldobrandini, WIRE16 che quest’anno si concentrerà sui contenuti di Lazio Pulse, quindi sull’ICT e i benefici che possono derivare dal progetto per la nostra area. E’ nostra intenzione organizzare contestualmente un incontro aperto di scambio e condivisione di obiettivi e opportunità fra i vari stakeholder dell’area tuscolana, cercando di rafforzare la necessità di fare sistema che è ben emersa dal rapporto WIRE15.
A settembre organizzeremo la Settima delle Scienza e Notte Europea dei Ricercatori, che ha accolto nuovi e importanti partner e che quest’anno ci vede coordinatori in oltre venti città italiane.
Per prepararci alla Notte 2016 stiamo definendo sin da ora la squadra di lavoro, che sarà affiancata da alcuni stagisti del Master in Comunicazione Scientifica MakeItSo (di cui siamo partner), ma anche da alcuni ragazzi del programma di alternanza scuola lavoro, che verranno inseriti nelle attività di organizzazione dell’evento (project management, comunicazione, organizzazione eventi, valutazione e gestione).
Con questo obiettivo abbiamo preso accordi con le scuole del territorio al fine di ospitare i ragazzi e trasmettere loro la nostra esperienza nella gestione di un progetto europeo come la Notte dei Ricercatori.
Abbiamo già iniziato un percorso di seminari nelle scuole e incontri con il largo pubblico con l’obiettivo di focalizzare l’attenzione sulla scienza e coinvolgere sempre di più cittadini e ricercatori.
Anche il numero dei nostri associati sta crescendo, segno evidente del grande interesse verso le attività che proponiamo. Ma è nostro desiderio che si sentano parte integrante di Frascati Scienza, collaborando con noi a nuove e importanti iniziative.
È inoltre doveroso ricordare che lo slogan di ERN 2016 e 2017 è “Made In Science”, quasi ad esprimere un marchio di fabbrica, che parla di ricerca scientifica d’eccellenza. Obiettivo di questa edizione sarà, infatti, far conoscere l’importanza della “filiera della scienza”, che, come ogni filiera eccellente, si distingue per qualità, identità, creatività, sicurezza, transnazionalità, competenze e responsabilità.
Per concludere, un dovuto ringraziamento va al Comune di Frascati, ai Direttori degli Enti e a tutti coloro che, all’interno dei centri di ricerca e delle università, hanno contribuito anche lo scorso anno a dare sostanza al nostro lavoro. Un particolare ringraziamento merita lo staff di Frascati Scienza che è stato capace di realizzare uno straordinario 2015.

            Vi aspettiamo numerosi il 24 Marzo 2016 alle ore 17,00
Sala degli Specchi del Comune di Frascati, Piazza G. Marconi, 3

Informazioni su Giovanni Mazzitelli

Senior Researcher - field of interest high energy physics and particle accelerators; science communication and education; sail and alpinism lover
Questa voce è stata pubblicata in Editoriali. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...