Le radici del rifiuto della scienza – @le_scienze @gNellerba

defreitas-web.jpgMolto interessante l’articolo di Katharine Hayhoe “Le radici del rifiuto della scienza” sul numero 592 di “Le Scienze” in edicola questo mese. Finalmente, gli scienziati, e in particolare i climatologi, al contrario di molti giornalisti scientifici e colleghi italiani, iniziano a capire che comunicare la scienza non è solo colmare un deficit ma piuttosto un problema di istanze culturali, politiche e psicologiche che hanno ben poco a che fare con fatti e metodi. Mi capita spesso di discutere con amici climatologi, scontrarmi con il qualunquismo della comunicazione scientifica, o dibattere con colleghi che amano trincerasi dentro quella torre d’avorio con la scusa del fact checking, delle fonti, dei riscontri ecc. ecc e che non capiscono quanto sia necessario un cambiamento di paradigma: la scienza forse non e’ democratica, ma soprattutto l’ignoranza non e’ democratica e su questo bisogna concentrarsi. I numeri contano, ma è assolutamente inutile parlare di numeri a chi non può capirli come è inutile raccontare i fatti a chi crede piuttosto che sperimentare, indagare e capire tutto il fake che ci circonda. SOX docet!

 

Informazioni su Giovanni Mazzitelli

Senior Researcher - field of interest high energy physics and particle accelerators; science communication and education; sail and alpinism lover
Questa voce è stata pubblicata in Editoriali e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...