Che cosa prevede il piano

Screen Shot 2018-06-21 at 08.46.59

  • Chiusura dei confini esterni dell’Ue, controllati da una Guardia costiera europea composta da diecimila uomini e una polizia di frontiera Ue.
  • Creazione in Africa di campi gestiti da Iom e Unhcr dove smistare i migranti da rimpatriare e quelli da ricollocare in Europa, dove però l’adesione ad accoglierli dei singoli Paesi sarà su base volontaria per “accontentare” il riottoso quartetto di Visegrad.
  • Sui movimenti secondari, Angela Merkel – per “sedare” le minacce del proprio ministro dell’Interno Horst Seehofer – chiede invece lo stop, con controlli in aeroporti e stazioni e accordi di rimpatrio immediato per chi supererà, o lo ha già fatto, i confini del Paese di arrivo.

Fonte: Internazionale

In sostanza siamo tutti d’accordo a spendere i soldi europei non per risolvere il problema della migrazione, le sue cause socio-economico-ambientali, ma per barricare l’europa, creare campi di concentramento e uno stato di polizia etnica.

Informazioni su Giovanni Mazzitelli

Senior Researcher - field of interest high energy physics and particle accelerators; science communication and education; sail and alpinism lover
Questa voce è stata pubblicata in Editoriali e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...