Dignità e centralità del lavoro

Le persone sono meno importanti delle cose che danno profitto a quelli che hanno il potere politico, sociale, economico. A che punto siamo arrivati? Al punto che non siamo consci di questa dignità della persona; questa dignità del lavoro… Dove non c’è lavoro manca la dignità (*) 

Al di la’ di quello in cui ognuno di noi crede, la dignità dell’uomo, la sua libertà, alle soglie della quarta rivoluzione industriale è il valore etico più importante con il quale l’uomo contemporaneo si dovrà rapportare. Nulla di sconvolgente, l’umanità non finirà per questo. Ma se non vedo alcun pericolo nel non essere o ritenersi al centro dell’universo, mi preoccupo di una umanità che perde la sue capacità intellettive a scapito di un futuro in cui intelligenza e creatività saranno gestite dalle macchine, macchine dominate dalle logiche del profitto.

(*) Papa Francesco, omelia a Santa Marta del primo maggio 2013 

Informazioni su Giovanni Mazzitelli

Senior Researcher - field of interest high energy physics and particle accelerators; science communication and education; sail and alpinism lover
Questa voce è stata pubblicata in Editoriali e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...